Siamo impegnati costantemente a comprendere i segnali e i bisogni deboli dei clienti (senza dimenticare mai che il nostro primo cliente è il paziente) per comprendere ciò di cui hanno bisogno. Lo cercheremo, lo troveremo e lo renderemo disponibile.

 
We suggest

STAR Light 10 mm

Il mini tampone monouso STAR Light 10 mm trova applicazione nelle procedure di chirurgia videoendoscopica (laparoscopia e toracoscopia).STAR ...

More info
 
 
 
  • Home
  • » News
  • » Medicina: nuovo dispositivo rende più sicuro il drenaggio post operatorio

Medicina: nuovo dispositivo rende più sicuro il drenaggio post operatorio

| Tutte

Latest news

7 gennaio 2015 - Progetto La Roses: partenza

Dal 1° Gennaio 2015, il team composto da Ekymed, Fastenica Srl e IFAC CNR iniziano le loro attività inenrenti al Progetto LA Roses per lo sviluppo di una piattaforma robotica laser per il trapianto della cornea.

8 dicembre 2014 - SweetLight – un nuova piattaforma robotica per la chirurgia oculare

Ekymed in collaborazione con IFAC CNR e Fastenica Srl, vincono il secondo premio della Fondazione Giovanni e Annamaria Cottino

28 luglio 2014 - Pharma Valley made in Toscana: da settembre il tavolo istituzioni-industrie per attrarre investimenti e garantire cittadini e Ssn

L'appuntamento è per fine settembre. Un workshop tra imprese e istituzioni locali per definire in tempi brevi linee d'azione e un ...

Adnkronos News – 23 ore fa

 

Pisa, 28 mag.

 

Grazie a un'azienda spin-off della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, la Ekymed Spa, arriva un'importante novita' nel campo medico-sanitario.

 

Smart-Lock e' un dispositivo di sicurezza che Ekymed Spa sta mettendo a punto per contrastare i potenziali rischi per il paziente derivanti dal drenaggio chirurgico e dalle infusioni endovenose ed endoarteriose.

Il dispositivo Smart-Lock, inizialmente progettato per ridurre i rischi dovuti agli spostamenti durante la manovre post chirurgiche, e' stato perfezionato anche sulle linee di infusione ed e' in grado di intervenire in caso di distacco involontario della linea di drenaggio, contribuendo cosi' a garantire la sicurezza dei pazienti e quella degli operatori medici, oltre che ad assicurare un notevole risparmio economico.

 

Per il drenaggio chirurgico, infatti, non si dovrebbe nuovamente ricorrere alla sala operatoria per ripristinare la linea infusionale mentre, in caso di sua trazione involontaria durante la somministrazione di farmaci, il dispositivo eviterebbe il contatto cutaneo, con conseguente rischio di tossicita' per il paziente e per l'operatore, nonche' la dispersione di sostanze medicinali.

Il dispositivo, ideato dal dottor Giancarlo Lupi del Dipartimento di Neuroscienze dell'Azienda Ospedaliera ed Universitaria Pisana, e' stato poi sviluppato insieme all'Ingegner Bernardo Magnani ed all'Ingegner Elena Troia di Ekymed Spa, con la fattiva collaborazione dell'Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.